DR.SSA PAOLA ROMITELLI

Psicke & Soma

La vita è attraversata da un unico filo che tutto lega

apprendimento e sensorialità

Apprendere fa parte della vita. In ogni situazione, consapevolmente o meno, si apprende. Ma come? A seconda della propria inclinazione personale si usa un particolare stile di apprendimento.
Lo stile di apprendimento può cambiare a seconda di ciò che si sta facendo e, persone diverse possono avere stili di apprendimento diversi.
Quando si studia è importante essere consapevoli dello stile che si mette in atto per poter seguire delle modalità che aiutano a memorizzare in maniera più efficace.

Apprendimento visivo
Chi ha un apprendimento visivo predilige l’uso delle immagini, delle foto e dell’orientamento spaziale. Può aiutare l’uso di parole chiave (che in tal modo diventano visive) e di mappe concettuali che possano far vedere tutte le associazioni inerenti a ciò che si sta apprendendo. Anche l’uso dei colori è indicato.

Apprendimento uditivo
L’uso della musica e dei suoni vengono usati per apprendere. Per questo tipo di apprendimento è utile sfruttare il senso del ritmo. Probabilmente queste persone si concentrano di più con un sottofondo musicale, e per incentivare un miglior apprendimento si può cambiare musica a seconda di ciò che si sta studiando. E’ consigliato l’uso di acrostici, di fare delle poesie in rima usando le parole chiave o delle canzoni.

Apprendimento verbale
Si preferisce l’uso delle parole sia nell’apprendimento scritto che in quello orale. Può essere interessante registrare la propria voce per poi risentirsi. Stare attenti e concentrati quando si ascolta l’altro è fondamentale per chi apprende in modo verbale. L’uso della drammatizzazione può essere vincente.

Apprendimento corporeo
Queste persone preferiscono usare il corpo, il movimento ed il tatto per apprendere. L’attenzione deve essere rivolta alle sensazioni che il corpo prova. Anche chi apprende tramite il corpo viene aiutato dalla tecnica della drammatizzazione per imparare meglio. Utile studiare muovendosi (c’è chi fa su e giù per la stanza) e cambiare movimento a seconda della parola chiave che si vuole ricordare, come alzare una mano o saltare. Fare delle danze o delle coreografie.

Apprendimento logico
Logica e ragionamento sono alla base di questo stile di apprendimento. Può essere utile fare una lista di punti chiave del materiale preso in esame e ragionare su eventuali collegamenti. Per non perdersi in ragionamenti vari scrivere cosa si deve fare per primo.
Questi stili di apprendimento sono poi accompagnati da una modalità individuale o da una modalità sociale di apprendere. Ci saranno quindi persone che si concentrano meglio quando sono sole, mentre altre memorizzano meglio in gruppo, tramite gli scambi che vi possono essere quando si sta con altre persone.


Blog


Pagina facebook